Scivoli per accesso ai marciapiedi

cartelloGli “scivoli per accesso ai marciapiedi” vengono utilizzati per l’abbattimento delle barriere architettoniche negli spazi pubblici o privati. La prerogativa tecnica degli “scivoli per accesso ai marciapiedi” è quella di stabilire un rapporto di interconnessione fra due piani paralleli, la carreggiata della sede stradale e il marciapiede della sede pedonale, permettendo a chiunque l’accesso in modo autonomo e garantendo cosi la raggiungibilità di una struttura pubblica o privata.

Vengono considerate “barriere architettoniche” tutti quegli elementi progettati e costruiti che per forma, dimensione, posizione, localizzazione, limitano o impediscono l’attività motoria da parte dell’utenza. In questa ottica il concetto di “barriera architettonica” diventa un problema che interessa tutti, in quanto gli ostacoli posti dal costruito riguardano non solo ed esclusivamente le persone disabili, ma anche quella vasta fascia di popolazione che si estende dal bambino, all’adulto che spinge il passeggino, fino all’anziano.

Da diverso tempo la città di Torino ha iniziato l’adeguamento e la costruzione degli “scivoli per accesso ai marciapiedi”, adeguamento che ha interessato diversi incroci stradali anche della nostra circoscrizione. Purtroppo si segnalano diversi punti dove malgrado l’abbattimento delle barriere architettoniche attuato, il lavoro non è stato eseguito a regola d’arte, probabilmente non tenendo conto delle pendenze delle strade che, per il normale deflusso delle acque piovane, di massima, vengono costruite a “schiena d’asino”. Infatti durante i giorni di pioggia gli “scivoli per accesso ai marciapiedi” diventano accumuli di acqua o grandi pozzanghere, tali da impedire l’accesso e la libertà di movimento a tutte le persone venendo così a creare notevoli disagi.

Di fianco una foto di questi giorni dell’incrocio tra via Francesco De Sanctis e via Luca della Robbia.

Si auspica che, in tempi brevi, le maestranze interessate possano intervenire per ovviare a questi inconvenienti.

 

 

avatar

fiore izzo

Maresciallo Maggiore Aiutante (esperto aspetti legali), membro del direttivo A.S.L.E.M. (Associazione Sanmarinese per la lotta contro le Lucemie e Emopatie Maligne).
Co-fondatore del Gruppo Artistico Culturale Indipendente IL CIELO CAPOVOLTO.

 

Lascia un commento