Il centro d'incontro di via Vipacco attende da tre anni la riqualificazione

Via Vipacco riqualificazione - foto versienti1-2

Abbandonata da tre anni con una riqualificazione che attende a concretizzarsi. Nel quartiere Pozzo Strada continua a tenere banco il caso del rogo che nel 2009 ha distrutto un capannone di proprietà del Comune – deposito per un teatro – e l’adiacente centro d’incontro con sede in via Vipacco. Un avvenimento che ha lasciato senza più un posto dove ritrovarsi molti degli anziani della zona. Il futuro della struttura, ancora oggi, continua ad essere avvolto nel mistero più assoluto. Gli interni sono stati demoliti e le mura esterne sono state cantierizzate per evitare il pericolo legato ai crolli e ai cedimenti strutturali. Tutto intorno, però, spiccano come funghi i rifiuti e le erbacce con l’aggravante dei cattivi odori e del viavai dei topi, ad ogni ora del giorno e della notte.

arte del terreno – quello presente all’angolo con via Val Lagarna – è ora in mano ai privati che costruiranno in quel punto una serie di unità immobiliari. Tante nubi, invece, si sono posate sulla zona che un tempo ospitava il circolo. Il progetto di recupero in realtà esisterebbe. Si tratterebbe di un investimento oneroso in grado di portare alla costruzione di un nuovo fabbricato con due saloni, ben cinque sale piccole, una serie di uffici, uno spogliatoio e ovviamente i servizi igienici. Compresa anche la risistemazione dell’area esterna.

A chiedere la convocazione di un consiglio aperto sul problema sarà il capogruppo del Pdl della circoscrizione Tre Marcello Geninatti Togli. “A tre anni di distanza chiediamo una presa di posizione delle istituzioni – dichiara Geninatti Togli -. Vorremmo capire quali sono le intenzioni del Comune di Torino, la gente è stufa di sentire le solite chiacchiere”. Idee chiare sembra averne il presidente della Tre Daniele Valle, vicino ai pensionati orfani di carte e bocce. “La Città deve rispettare gli impegni presi – chiosa Valle – restituendo il centro d’incontro ai cittadini di Pozzo Strada. Ovviamente quando ci saranno i soldi necessari per far partire il cantiere”.

Fonte: Torino ToDay, Philippe Versienti, 28 dicembre 201

avatar

Informazioni marialberti

Graphic designer – libero professionista. Comunicazione d’immagine per aziende, professionisti, artisti e privati

Lascia un commento